San Vito Lo Capo, spiagge da sogno e mare cristallino

San Vito Lo Capo è una continua sorpresa! Se siete amanti del mare non farete fatica ad innamorarvi di questi luoghi a prima vista. Un vero angolo di paradiso con insenature, grotte e fondali che richiamano molto la nota Barriera Corallina. Insomma, tuffiamoci in quest’avventura e iniziamo a percorrere, in questo viaggio per il momento solo virtuale, la costa nord occidentale della Sicilia in corrispondenza proprio di San Vito Lo Capo.

La spiaggia di San Vito Lo Capo

La spiaggia di San Vito Lo Capo è rinomata in tutta la Sicilia. In estate è ricca di vita, in inverno con i suoi colori lascia incantati per la sua bellezza. Acqua limpida e trasparente, corrente quasi del tutto assente, una meta ideale se volete godere a pieno delle meraviglie del mare siciliano. Rimarrete sicuramente incantati dalle tonalità del mare, dalle palme che incorniciano la spiaggia. Ma la spiaggia di San Vito Lo Capo non è solo bella, è anche e soprattutto tra le più sicure d’Italia. Non a caso si tratta di un litorale che ha ottenuto la Bandiera Verde 2019, garanzia di sicurezza e totale relax sia per i genitori che per i bambini. Questi ultimi si divertiranno come matti a giocare tra gli ombrelloni (avranno tanto spazio per farlo!) e potranno giocare anche in acqua senza alcun rischio. La spiaggia di San Vito Lo Capo è attrezzata a misura di famiglia. Sono, infatti, presenti i bagnini per garantire la massima sicurezza, un bar, degli appositi spazi per giocare.

L’atmosfera che respirerete non avrà nulla da invidiare alle tanto rinomate spiagge caraibiche! Se avete uno spirito da romanticoni potete concedervi una bella passeggiata serale sulla spiaggia di San Vito Lo Capo che è sempre ben illuminata. Un’occasione imperdibile per godere la bellezza di un panorama mozzafiato!

Baia Santa Margherita

In mezzo ad una natura tipicamente mediterranea si trova uno dei luoghi più belli di questo scorcio di Sicilia. Stiamo parlando della Baia Santa Margherita, luogo romantico di nome e di fatto, contraddistinto da una bellezza mozzafiato e da un mare completamente incontaminato. La Baia di Santa Margherita precede di poco la località di San Vito Lo Capo e rappresenta una validissima alternativa per chi preferisce prendere il sole e rilassarsi su una spiaggia più tranquilla. In piena estate, infatti, la spiaggia urbana di San Vito Lo Capo è davvero molto affollata, condizione che, magari, potrebbe non essere allettante per i più “tranquilli”.

Spiaggia della Baia Santa Margherita

Dalla Baia Santa Margherita potrete partire alla scoperta di tutte quelle che sono le meraviglie naturali della costa siciliana. Nessuna paura di dimenticare sdraio o ombrelloni perché li troverete già in spiaggia. Anche un piccolo bar sarà sempre a vostra disposizione! Oltre che rilassante, questa spiaggia può rappresentare una grande fonte di divertimento per i più piccoli. Possibile, infatti, salire gratuitamente, ogni 30 minuti circa, sul trenino e fare un giro dell’intera Baia. Un’esperienza che non dimenticherete mai e che resterà sempre impressa tra i vostri ricordi più belli. Se poi avete la fortuna di soffermarvici al tramonto vi perderete in un mare di colori di rara bellezza.

Spiaggia del Bue Marino San Vito Lo Capo

La Spiaggia del Bue Marino di San Vito Lo Capo, nota anche semplicemente come Caletta del Bue Marino, potrebbe tranquillamente essere definita una delle 7 meraviglie del mondo. Visitarla significa immergersi in un vero paradiso respirando i profumi di questa natura incontaminata e ammirando le innumerevoli sfumature dell’acqua, specie quando queste, al tramonto, si tingono di rosso. Non è un caso se proprio pochi anni fa, nel 2016, proprio questo tratto di spiaggia è stato premiato al concorso “La più bella sei tu”.

Spiaggia del Bue Marino

Un luogo incontaminato dove si registra anche la presenza di numerose grotte, tutte visitabili. Una vera rarità, un luogo in cui la selvaggia espansione edilizia degli ultimi anni ha trovato un freno. Nelle immediate vicinanze potrete visitare Macari e Castelluzzo, zone note di San Vito Lo Capo, dove potrete trascorrere una vacanza tranquilla e a contatto con le meraviglie della natura.

Se siete amanti delle scalate potrete spostarvi di poco e raggiungere le falesie di Cala Mancina. Proprio qui potrete dedicarvi alla vostra più grande passione ammirando anche l’imponenza di una delle due torri di avvistamento di San Vito Lo Capo ancora in piedi, la Torre dell’Isulidda.

Torre dell’Isulidda

La Riserva dello Zingaro

La Riserva dello Zingaro, meglio nota come Riserva Naturale dello Zingaro, è una delle località più note di San Vito Lo Capo. Si trova fra questo e Castellammare del Golfo. Quasi 8 chilometri di territorio completamente incontaminato, dove regnano incontrastati alcuni dei rapaci più grandi ed importanti di tutta l’isola come l’Aquila del Bonelli o il Nibbio. La Riserva dello Zingaro fa parte delle riserve naturali più conosciute a livello nazionale ed è la meta ideale per tutti coloro che vogliono trovare una fusione completa tra il proprio spirito e la natura selvaggia ed affascinante del luogo. Una meta imperdibile dove il passato si fonde col presente per regalare emozioni uniche!

Arrivare alla Riserva dello Zingaro non è affatto complicato e lo si può fare tranquillamente spostandosi in auto. Bastano, infatti, circa 15 minuti da San Vito Lo Capo per raggiungere l’entrata Nord della stessa. I bambini con meno di 10 anni e gli over 65 potranno accedervi gratuitamente. Gli adulti, invece, pagheranno 5 euro mentre 3 euro è il costo di entrata per i ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 14 anni.

La Riserva dello Zingaro vi porterà ad ammirare alcune delle coste più belle di San Vito Lo Capo. Tra queste, ad esempio, la Tonnarella dell’Uzzo, la Cala Marinella, la Cala del Varo o la Cala della Capreria. Solo alcuni dei nomi dei luoghi in cui potrete immergervi! Molto più semplice, infatti, risulta vivere la bellezza di questo angolo di Sicilia che raccontarla!

Chiudiamo con una notizia di stampo burocratico. L’istituzione della Riserva dello Zingaro è abbastanza recente essendo avvenuta solo nel 1981 da parte della Regione Sicilia. Non si conosce esattamente cosa ci sia dietro il nome scelto per questo luogo. Il termine “Zingaro”, infatti, potrebbe indicare la presenza, lontana nel tempo, di popolazioni nomadi delle quali, però, non vi sono notizie confermate dalla storia. Poco male! La Riserva dello Zingaro è, e rimarrà sempre, uno dei fiori all’occhiello della Sicilia, non solo di San Vito Lo Capo. Meta che indiscutibilmente vale la pena di visitare!