Saline di Trapani, il fascino dei mulini a vento adagiati sul mare

La Riserva Naturale Orientata (R.N.O.) Saline di Trapani e Paceco si trova tra Trapani e Marsala ed è un sito di importanza fondamentale, attualmente gestito dal WWF, in cui puoi ammirare un’incredibile varietà di animali e piante. Un luogo suggestivo e interessante in cui potrai visitare i bacini artificiali utilizzati per l’estrazione del sale effettuata con tecnica tradizionale tramandata da secoli. La sua costituzione è molto recente benché, invece, le saline vere e proprie siano una testimonianza storica risalente addirittura ai fenici.

Saline di Trapani

Già da diversi anni le Saline di Trapani sono ormai dismesse. Il loro lento periodo di decadimento, infatti, si fa risalire alla fine del primo conflitto mondiale.

La Via del Sale, laddove i mulini si adagiano sul mare

Una visita che non puoi assolutamente perderti nel tuo soggiorno a San Vito Lo Capo è quella delle Saline di Trapani. Note in tutto il mondo, rappresentano un posto da ammirare per la sua incredibile bellezza e per il fascino che tecniche antiche come quella della raccolta del sale ha tuttora. Non è un caso se proprio questo scorcio di Sicilia è noto come Via del Sale.

Bellissimi i mulini a vento. Li troverai adagiati sul mare questi meravigliosi edifici che sono stati inseriti nell’elenco dei 10 mulini a vento più belli d’Italia dall’Ansa. Appena giungerai sul posto non ti sarà difficile comprendere la motivazione di questa scelta. Ogni mulino era in principio un’antica architettura industriale che si è trasformata, con gli anni, in una delle maggiori attrazioni turistiche della Sicilia occidentale. Moltissimi, infatti, i turisti che vi si recano ogni anno.

Tramonto sulle saline

Alle Saline di Trapani potrai lasciarti ammaliare dal fascino di due diverse tipologie di mulini a vento. Da un lato quelli tipicamente olandesi, contraddistinti da 6 pale in legno. Dall’altro quelli americani con pale realizzate, invece, in ferro. In entrambi i casi, però, ti troverai dinnanzi ad un paesaggio unico e raro specie al calare del sole. Con il tramonto, infatti, i colori più intensi del rosso e del giallo si fondono al bianco del sale regalando paesaggi da favola.

E se poi a questo panorama da cartolina puoi unire anche la bellezza dei fenitotteri rosa, vivrai un momento indimenticabile.

Saline di Trapani, gli orari e i periodi migliori per una visita

Per visitare le Saline di Trapani dovrai recarti sul posto in determinati orari che, in base alla stagione, vengono comunicati direttamente dall’ente Riserva. Puoi trovare tutte le informazioni telefonando al numero 0923.867700. In alcuni momenti dell’anno è possibile partecipare a delle vere e proprie escursioni guidate che ti permetteranno di cogliere al massimo l’essenza di questo luogo magico.

Saline di Trapani

Ma quali sono i periodi dell’anno in cui è meglio visitare le Saline di Trapani? In linea generale, dal momento che la Riserva è un punto di riferimento importante per tutti gli uccelli migratori, sarebbe meglio trovarsi sul posto tra febbraio e maggio o tra settembre e novembre. In questi periodi è possibile osservare tutta questa incredibile fauna. Nella stagione estiva, invece, potresti avere qualche difficoltà ad osservare gli uccelli che vivono nella Riserva. Questo, infatti, è il periodo in cui molte specie nidificano e, per proteggere i piccoli, molte vie d’ingresso rimangono inaccessibili al visitatore.

Come raggiungere le Saline di Trapani

Raggiungere le Saline di Trapani non ti sarà affatto complicato. Se ti trovi a San Vito Lo Capo, o nei dintorni, potresti impiegare solo una ventina di minuti in automobile per percorrere il tragitto che ti separa dalle Saline. Da Trapani la strada da seguire sarà la Strada Provinciale 21 e sarà altrettanto semplice e veloce. In ogni caso, le Saline di Trapani sono perfettamente segnalate sui cartelli stradali che vedrai lungo il tuo percorso.

Buona visita!