Il Faro, una storia lunga più di 150 anni

Uno dei simboli incontrastati del meraviglioso borgo di San Vito Lo Capo è il Faro. Se, come ti consigliamo, deciderai di andare a vederlo, rimarrai incantato dalla magia del luogo, specie nel momento in cui arriva la sera. Il tramonto, infatti, è il momento che i più preferiscono per una bella passeggiata al Faro, all’insegna del romanticismo e della magia creata dal fascio di luce sulle onde del mare e, poi, sulle montagne dell’entroterra trapanese.

Il Faro, un simbolo dal 1859

Il Faro di San Vito Lo Capo rappresenta, al giorno d’oggi, una delle opere più avanzate della Sicilia borbonica. La sua storia dura da oltre 150 anni dal momento che la sua costruzione è iniziata nel lontano 1854. Fu solo nell’agosto del 1859, però, che la struttura entrò in funzione a tutti gli effetti. Il suo compito era, ed è, importante dal momento che veniva utilizzato dalle imbarcazioni che solcavano questo tratto di mare per orientarsi al meglio, specie se imperversava la tempesta.

E lo sappiamo bene: le coste da queste parti sono rocciose ed hanno, nei secoli, causato il naufragio di moltissime imbarcazioni. Se anche allora ci fosse stato il Faro, magari, molti di questi eventi non si sarebbero verificati.

Il Faro di San Vito Lo Capo è una struttura imponente. Alto ben 43 metri ha un fascio di luce molto potente, capace di illuminare la costa per circa 25 miglia marine.

In tempi ormai molto lontani, era il cosiddetto guardiano ad occuparsi del Faro. Era lui che lo curava e ne gestiva l’attività per garantire la sicurezza in mare ed era la sua una delle figure più importanti del tempo.

E tuttora, il Faro di San Vito Lo Capo, in qualità di grande attrazione turistica, rappresenta uno dei luoghi simbolici per eccellenza di questo territorio. E non solo! La struttura ha mantenuto la sua grande utilità e la luce guida per tutte le imbarcazioni che attraversano questo specchio di mare continua ad essere emessa, giorno dopo giorno, notte dopo notte.

Tappa obbligata, quindi, del tuo soggiorno a San Vito Lo Capo!