Favignana, la più grande delle isole Egadi

Con una superficie di quasi 20 Kmq, Favignana è la più grande tra le isole Egadi. Non è un caso se proprio Favignana è tra le mete turistiche preferite da chi visita la Sicilia occidentale. Qui potrai trovare, infatti, tradizioni e attrazioni che renderanno il tuo soggiorno indimenticabile.

Favignana

In tempi antichi, molto lontani, il nome di Favignana era Aegusa ovvero “Terra delle capre”. Ed è proprio vero, in principio la più grande delle isole Egadi era indubbiamente ricca di animali che venivano allevati dalla popolazione come fonte di sostentamento. Gli arabi identificavano, invece, Favignana come l’isola del monaco data la presenza di un castello normanno in cui avrebbe, secondo la tradizione, vissuto proprio un monaco. Attualmente il nome si fa risalire al termine Favorio, un vento caldo che soffia molto spesso sull’isola contribuendo alla mitezza del suo clima.

Favignana

Favignana, la tipica “isola mediterranea”

Ritrovarsi a passeggiare per Favignana significa oggi immergersi in una tipica vegetazione di stampo mediterraneo. Potrai, dunque, incontrare lungo i sentieri che percorrerai alberi come gli oleastri, i carribbi, i sommacchi.

Cosa vedere a Favignana

Favignana è definibile, per le sue caratteristiche e per ciò che offre al turista, come un vero e proprio angolo di paradiso. La sua posizione la rende facilmente raggiungibile dal porto di Trapani in circa 30 minuti di aliscafo. Una volta sbarcato, però, quali sono le attrazioni che non puoi assolutamente lasciarti scappare? Ce ne sono diverse e ognuna di esse vale la pena di essere visitata.

  • L’ex stabilimento Florio è sede, ad oggi, del Museo del Mare più grande d’Italia. Al suo interno potrai ammirare tantissimi resti archeologici ritrovati nei secoli nelle isole Egadi, diverse testimonianze dedicate alla famiglia dei Florio, una sorta di oleogramma della cosiddetta “stanza della morte” dedicata a chi, in questo stabilimento, ci ha lavorato in passato. La pesca e la lavorazione del tonno la fanno da padroni dato che proprio quest’attività ha risollevato da una situazione disagiata gli abitanti dell’isola. Un ambiente vastissimo ricco di sorprese a cui potrai accedere, al costo di 4 euro, tutti i giorni dalle 10 alle 13.30 e dalle 17 alle 23.30.
  • I castelli di Favignana sono una grande attrazione seppure, al giorno d’oggi, tu possa visitare solo quello di Santa Caterina che prende nome dalla chiesa che i normanni costruirono al suo interno. Gli altri (il castello di San Giacomo e quello di San Leonardo) sono ormai inesistenti. Il Castello di San Giacomo, infatti, è stato sostituito da una struttura di reclusione mentre quello di San Leonardo ha lasciato spazio al Palazzo Florio, tutt’oggi visitabile e dove la famiglia Florio dava feste e banchetti.
  • Particolare interesse riscuoteranno sicuramente i cosiddetti Giardini Ipogei dalla conformazione più unica che rara. A Favignana, infatti, si è da sempre estratto il tufo e, per questo motivo, il profilo dell’isola è stato, nel tempo, scalfito dalle cave. A questo “imbruttimento” gli abitanti del posto hanno saputo provvedere realizzando dei veri e propri orti botanici laddove si trovavano le cave ormai non utilizzate.

Favignana, tra spiagge e grotte

Se ami il mare ed il suo mistero, Favignana ti offre la possibilità di partire alla ricerca di grotte e spiagge dalla bellezza unica. Le sue acque sono di una trasparenza ineguagliabile e le spiagge non hanno nulla da invidiare alle più note mete caraibiche. Se ami le spiagge con sabbia più fine puoi recarti alla Cala Azzurra, al Lido Burrone, ai Calamoni. Se, invece, prediligi il ciottolato troverai “pane per i tuoi denti” nelle spiagge di Punta Lunga, del Preveto, di Punta Sottile.

Soddisferai ogni tua esigenza di relax e divertimento presso la nota Cala Rossa chiamata così perché, durante la Guerra Punica, le sue acque si erano tinte di rosso. Qui, infatti, dominano tanto la sabbia quanto la roccia con colori che diventano magici specie al tramonto. Non è un caso se proprio Cala Rossa è al secondo posto tra le spiagge più belle d’Italia. In zone come Punta Fanfalo o Grotta Perciata potrai, invece, dedicarti ai tuffi se questi sono la tua passione.

I sub ameranno incondizionatamente Favignana perché il suo mare offre dei fondali dall’incredibile bellezza. Le escursioni subacquee possono essere programmate e seguite da personale esperto che adegua la difficoltà dell’immersione al grado di preparazione di ogni turista. Perché la sicurezza è comunque sempre al primo posto!

Attività da fare assolutamente a Favignana

Il tuo soggiorno a Favignana ti regalerà indubbiamente emozioni uniche! Ci sono delle attività che non puoi lasciarti scappare e che devi provare assolutamente.

  • Un’immersione nelle acque limpide di Cala Rossa;
  • una visita alle grotte marine in compagnia di un pescatore locale;
  • ammirare il panorama da Punta Sottile al calar della sera;
  • dare uno sguardo a 360 gradi su Favignana dal Castello di Santa Caterina, il punto più alto dell’isola;
  • gustare il pane locale e tutte le specialità disponibili presso i panifici del posto;
  • ammirare il sorgere del sole da Punta Lunga;
  • un bel tuffo da Punta Fanfalo (sempre che tu sia un esperto di tuffi);
  • visitare il mercato del pesce di prima mattina;
  • godersi la natura che circonda il monte Santa Caterina con l’omonimo castello.
Tramonto a Favignana

Naturalmente ci sarebbe molto di più da scoprire su questa splendida isola e lo vedrai una volta giunto sul posto. Non dimenticare, prima di ripartire, di portare a casa con te una delle tante statuette in tufo che gli artigiani di Favignana scolpiscono a mano con tanta passione. Sarà una testimonianza unica, oltre a quella che conserverai nel cuore, di un soggiorno che non dimenticherai mai.

Numeri utili Favignana

  • Carabinieri 0923.921202
  • Guardia di Finanza 0923.921295
  • Polizia Municipale 0923.921670
  • Guardia Medica 0923921283
  • Comune di Favignana 0923 921098
  • Ex stabilimento Florio (Museo del Mare) 324 563 1991