Castelluzzo, vacanza tra mare e natura

Castelluzzo, fa quasi tenerezza questo nome che, in dialetto siciliano potrebbe tradursi come “castelluccio, piccolo castello”. Non si conosce esattamente l’origine di questo nome ma una cosa è certa: si tratta di uno dei luoghi da visitare assolutamente durante la vacanza a San Vito Lo Capo. Castelluzzo è, in realtà, una delle frazioni di San Vito da cui dista davvero pochissimi minuti in automobile. Suggestivo il paesaggio che lo accoglie, con una serie quasi infinita di ulivi da cui si estrae un olio di oliva rinomato in tutta la Sicilia. Castelluzzo si trova tra Monte Cofano e Monte Monaco e si affaccia sul mare. Offre ai suoi visitatori un paesaggio unico e raro specie al tramonto quando i colori del cielo si mischiano con quelli del mare e regalano emozioni uniche.

Castelluzzo, cosa vedere e cosa fare

Nonostante sia un piccolo borgo, quando giungerai a Castelluzzo comprenderai subito che potrai dedicarti a molte attività e che potrai vedere tanti luoghi incantati.

Baia di Santa Margherita

La prima meraviglia che noterai sarà certamente la nota Baia di Santa Margherita, contraddistinta da spiagge di rara bellezza e da un mare limpido e cristallino. Una vera riserva ecosostenibile che potrai raggiungere grazie ad un trenino messo a disposizione gratuitamente. Un’esperienza di sicuro impatto specialmente se fatta con i bambini che si divertiranno un mondo! Nessuna paura se non hai portato l’ombrellone o la sdraio: sulla spiaggia troverai tutto ciò che ti servirà.

Le Calette di Castelluzzo

Se ami il mare e tutte le sue meraviglie, a Castelluzzo troverai, come si suol dire, “pane per i tuoi denti”. Innumerevoli, infatti, le Calette che ne contraddistinguono il territorio. Vediamole un po’ più da vicino.

Castelluzzo
  • Calette Agliareddi, due cale ciottolose bianche che potrai raggiungere in automobile e che potrai ammirare sin dal tuo arrivo a Monte Cofano. La costa pende naturalmente verso il mare per cui entrare in acqua sarà molto facile anche per i più piccoli. Raccomandata, però, la massima attenzione in quanto la profondità del mare tende ad aumentare molto in fretta.
  • Torre del Tono è uno dei fiori all’occhiello di Monte Cofano. Raggiungibile a piedi, potrai visitarne tranquillamente la torre (da cui prende il nome) e che è stata recentemente riaperta al pubblico. Le coste di Torre del Tono sono rocciose e contraddistinte da un mare limpido e mai agitato dato che lo scirocco non riesce ad arrivarci. Per fare il bagno, data la natura rocciosa del posto, è consigliabile indossare delle apposite scarpe da mare.
  • La Calazza è tra tutte le calette di Castelluzzo quella più conosciuta. Si tratta di una grande insenatura sabbiosa raggiungibile direttamente dal centro del paese. Potrai ammirarvi un vero e proprio bunker utilizzato durante la seconda guerra mondiale.
  • Il cosiddetto Scaru Zu Asparo, ovvero la caletta dello Zio Gaspare, è una baia sabbiosa per lo più utilizzata per il ricovero di piccole barche. Le acque sono poco profonde ed è possibile fare il bagno in tutta tranquillità anche per i più piccoli.
  • La Chianca è una zona molto suggestiva da vedere. La sua formazione, infatti, è avvenuta con il tempo grazie al cementificarsi dei gusci di diverse varietà di molluschi del luogo. Proprio per la sua conformazione, è consigliabile indossare delle scarpe da bagno che ti aiuteranno anche ad uscire in maniera più agile e semplice dall’acqua. Attenzione, però, alla profondità che si raggiunge a pochissimi metri dalla riva!
  • La Spiaggia del Bue Marino è stata eletta spiaggia più amata dagli italiani nel 2016. Attira, con i suoi panorami mozzafiato e con le sue acque limpidissime, migliaia di turisti ogni anno.
  • La Cala di Isulidda è un posto ricco di incanto sia per gli adulti che per i bambini grazie al suo mare calmo e alle sue basse profondità. Risulta raggiungibile in maniera molto semplice dalla strada provinciale.
Cala dell’Isulidda

Riserva di Monte Cofano, per gli amanti del trekking

Se ami passeggiare in mezzo alla natura e godere a pieno delle innumerevoli sensazioni che può darti, la Riserva del Monte Cofano e i dintorni di Castelluzzo fanno davvero al caso tuo. Non puoi assolutamente rinunciare ad un’escursione di questo tipo. Interessante la possibilità di percorrere gli innumerevoli sentieri non solo a piedi ma anche in mountain bike. Conoscerai tutte le specie che costituiscono la vegetazione mediterranea e perderai il tuo sguardo ad osservare l’orizzonte. Se sei davvero allenato potrai spingerti fino alla cima del Monte Cofano da cui il panorama ti toglierà davvero il fiato. Qualunque sia la scelta che farai, ti godrai il sentiero sterrato così come quelli già tracciati e le mulattieri che, tanti anni fa, erano percorso prediletto da ogni pastore per il proprio gregge.

Per un’esperienza di trekking di gruppo puoi sempre rivolgerti alle varie associazioni presenti a Castelluzzo che organizzano, anche giorno per giorno, delle escursioni a cui potrai iscriverti.

Castelluzzo, base logistica di sicuro interesse

Per molti turisti che giungono in Sicilia e che vogliono recarsi a San Vito Lo Capo, Castelluzzo rappresenta una vera e propria base logistica. Partendo da qui, infatti, non solo si raggiunge San Vito Lo Capo in pochissimi minuti, ma si possono visitare anche altre località rinomate della zona come Erice, le isole di Mozia o Segesta. Insomma, non ti mancheranno le bellezze tra cui scegliere!

Abbiamo visto, poi, come lo stesso borgo di Castelluzzo ti riservi un sacco di sorprese per il tuo soggiorno. Vale la pena ricordare anche il cosiddetto Baglio Olio e Mare, una vera e propria tradizione che si ripete di anno in anno e che vuole festeggiare la fragranza e il profumo dell’ottimo olio che viene prodotto proprio a Castelluzzo.